ESPORTAZIONE DEFINITIVA VEICOLI USATI

ufficio-delle-dogane-genova

ESPORTAZIONE DEFINITIVA VEICOLI USATI
RICHIESTA DI CHIARIMENTO DA PARTE DI SPEDIPORTO ED AGESPEDO ALL’UFFICIO DELLE DOGANE DI GENOVA ALLA NOTA PROT 51068/RU 2014

Con la circolare prot. 51068 R.U. del 9 luglio l’Agenzia delle Dogane di Genova, come noto, ha comunicato che per l’esportazione delle veicoli usati non è più necessario presentare, con la dichiarazione doganale, il certificato di cancellazione dal P.R.A.
Questo perché il P.R.A. con la circolare 4204 del 3 luglio ha emanato nuove disposizioni per cui la cancellazione deve essere richiesta successivamente all’esportazione presentando, fra gli altri documenti, la copia della bolletta doganale.
Queste disposizioni hanno allarmato i nostri associati che hanno visto aumentate le responsabilità ed il rischio di essere coinvolti,inconsapevolmente, in traffici illeciti.
A fronte di tali preoccupazioni sono stati attivati contatti con l’Agenzia delle Dogane dalla quale sono state assunte le seguenti indicazioni.

Le risposte avute per le vie brevi si possono così riassumere:

- Nel caso di veicoli sottoposti a sequestro, furto o rate di leasing ancora da pagare, la dogana non ravvisa responsabilità da parte del dichiarante doganale e quindi non ritiene di dover procedere contro di lui. (salvo ovviamente il dolo)

- Nel caso di un veicolo esportato in condizioni tali da essere considerato un rottame e quindi un rifiuto la responsabilità era, e rimane, a carico dell’esportatore che quindi ne risponde di fronte all’ Autorità Giudiziaria. Il dichiarante doganale potrà essere chiamato in causa solamente se la dogana dovesse dimostrare la sua responsabilità nel
traffico illecito. Per quanto concerne questo ultimo punto la procedura citata non muta rispetto al passato.

A ogni buon conto per una maggiore tranquillità e cautela consigliamo di richiedere al cliente un estratto del P.R.A. dove possa emergere la situazione dal punto di vista
amministrativo del veicolo. Si può scaricare, on-line e a pagamento, dal sito dell’Automobile Club d’Italia al seguente link:

https://servizi.aci.it/visureinternet/welcome.do

Inoltre raccomandiamo che sulla bolletta doganale nel campo 31 vengano sempre inseriti i dati identificativi del veicolo (targa o telaio). Questo è importante per evitare problemi al cliente durante la pratica di radiazione.

Fonte : Spediporto – Associazione Spedizionieri Corrieri e Trasportatori di Genova

annalisaAdminESPORTAZIONE DEFINITIVA VEICOLI USATI