Dogane – Depositi Iva …

ufficio-delle-dogane-genova01

Dogane – Depositi Iva – Illegittima la richiesta dell’Iva già versata con autofattura – Sentenza Equoland della Corte di Giustizia UE 17.7.2014, C-272/13.

Un nuovo punto fermo a favore degli operatori: la Corte di Giustizia Europea, interpellata dalla Commissione Tributaria della Toscana nell’ambito di un giudizio
sui depositi Iva, ha affermato che in base al principio della neutralità dell’Iva una normativa nazionale non può imporre il pagamento dell’Iva già regolarizzato col
meccanismo dell’autofattura (cd reverse charge).

La controversia verteva sulla nota questione della mancata introduzione fisica della merce nel magazzino Iva, con conseguente applicazione della sanzione del 30 per
cento, nonché pretesa del versamento dell’Iva nonostante l’imposta fosse stata già assolta all’interno con l’autofattura.
La portata della sentenza è davvero rilevante perché chiarisce una volta per tutte che non c’è distinzione tra Iva interna e Iva in dogana, come viceversa riteneva
oggi la nostra Corte di Cassazione (es. Sentenza 19.5.2010, n.12262).

Gli effetti si esplicheranno non solo sulle controversie in merito ai depositi Iva, ma anche su altre controversie riguardanti l’Iva non versata in dogana, ma
regolarizzata all’interno con autofattura, come ad esempio l’Iva sulle royalties.
Anche il regime sanzionatorio doganale, basato sul valore dei diritti doganali compresa l’Iva, dovrebbe subire modifiche in senso favorevole agli operatori.

Fonte : Spediporto – Associazione Spedizionieri Corrieri e Trasportatori di Genova

annalisaAdminDogane – Depositi Iva …